Cosa valutare per acquistare una impastatrice versatile: info, caratteristiche, costi

Quando si investe una somma consistente di denaro in un prodotto per cucina, come un’impastatrice elettrica, si dovrebbe sempre pensare, prima di tutto, alla versatilità. Non è mai una buona idea, a meno che non sia una richiesta professionale, spendere moltissimo denaro in un prodotto adatto soltanto ad uno scopo molto specifico. Per l’utente medio, ovviamente, è un’ottima idea acquistare un prodotto che possa svolgere in modo ottimale più funzioni possibili, anche se questo potrebbe richiedere una quantità leggermente maggiore di denaro. Insomma, stiamo parlando di impastatrici elettriche versatili: nella guida di oggi scopriremo tutto quello che c’è da sapere sull’argomento: funzionalità, aspetti fondamentali, prezzi e come acquistare questi prodotti.

Introduzione: che cosa definisce una impastatrice elettrica versatile

Le impastatrici elettriche versatili sono prodotti che possono tornare utilissime in molte cucine diverso. Adatte per realizzare impasti per pizza, pane, dolci e molto altro ancora, i prodotti protagonisti della nostra guida odierna svolgono tutte le funzioni che ci si aspetterebbe da una normale impastatrice. Tuttavia, per essere versatili, questi prodotti devono anche poter svolgere altri compiti, ad esempio sbattere le uova, tritare la verdura, frullare della frutta e così via. Fortunatamente esistono delle funzionalità che, se presenti sull’impastatrice, permettono quasi sicuramente al prodotto di essere versatile. Inoltre, le caratteristiche fondamentali appena citate, possono essere supportate da una serie di funzionalità secondarie che possono facilitare la vita all’utente, facendogli risparmiare denaro e tempo. Nelle prossime sezioni della guida vedremo quali sono le caratteristiche fondamentali, quelle secondarie e i prezzi di un’impastatrice elettrica versatile.

Funzionalità indispensabili

Con funzionalità indispensabili identifichiamo tutti quegli aspetti di un’impastatrice che sono necessari per poterla definire versatile. Questi aspetti, come ci si può aspettare, possono influire sul prezzo, facendolo aumentare anche di un centinaio di euro. In ogni caso vi consigliamo di valutare con luce positiva questo investimento in quanto porta numerosi lati positivi. Vediamo nel dettaglio quali sono le funzionalità fondamentali di un’impastatrice versatile e quali vantaggi portano all’utente.

La prima funzionalità indispensabile di un’impastatrice versatile è la possibilità di sostituire gli innesti del miscelatore. Il miscelatore è quella parte del prodotto che si occupa di trasformare la potenza sviluppata dal motore in un movimento circolare. Il movimento circolare permette, come si può facilmente intuire, di mescolare il preparato. Sostituire gli innesti significa dare la possibilità all’utente di scegliere come mescolare un impasto. Da questo derivano moltissime possibilità, non solo per quanto riguarda gli impasti ma anche per quanto riguarda la preparazione di altri piatti. Ad esempio, si potrebbe sostituire l’elica inclusa con il prodotto con delle lame per tritare la verdura, oppure con una frusta per sbattere le uova.

La seconda funzionalità fondamentale di un’impastatrice versatile è la possibilità di regolare la velocità di rotazione delle lame. La velocità di rotazione delle lame, ovviamente, viene regolata alterando la potenza fornita dal motore. Una rotazione più lenta significa un movimento più lento e delicato dell’elica, frusta o lama installata sul miscelatore; una rotazione più veloce, invece, conferisce maggiore forza tagliente alle lame, maggiore forza per spostare l’impasto alle eliche e maggiore velocità alla frusta. Dare all’utente la possibilità di variare la velocità di rotazione dell’innesto si traduce in una possibilità di scegliere con quale intensità trattare i cibi. Un lama più veloce, ad esempio, sminuzza i modo più meticoloso una verdura.

La terza funzionalità indispensabile di un’impastatrice versatile è la possibilità di rimuovere la coppa. La coppa dell’impastatrice è il contenitore degli ingredienti, quello all’interno del quale avviene tutto il processo di lavorazione: dall’inizio alla fine. La possibilità di rimuovere, solitamente svitandola, la coppa del prodotto dà all’utente un modo di agire direttamente sulla preparazione durante il processo aggiungendo ingredienti, lavorando a mano il prodotto per ottenere un determinato risultato e così via. Non sottovalutate questo aspetto perché rende anche molto più facile la pulizia del prodotto e la manutenzione.

Oltre all’utilità legata ad ogni singola funzione, esiste anche un altro aspetto che rende i prodotti versatili migliori di quelli utilizzabili per un singolo scopo. La possibilità di regolare, rimuovere e modificare delle parti del prodotto rende facilissima la pulizia e l’eventuale sostituzione di parti danneggiate o usurate!

Funzionalità secondarie delle impastatrici versatili

Le impastatrici versatili, ovviamente, possono anche avere delle funzionalità aggiuntive. Questo tipo di “bonus” che i produttori decido di predisporre nei loro utensili non sono strettamente necessarie al funzionamento della macchina, ma possono aiutare l’utente a realizzare determinate preparazioni. Data l’importanza secondaria di questi aspetti non ci dilungheremo come per gli aspetti principali: vi ricordiamo soltanto che esistono. Due esempi di funzionalità secondarie molto utili sono, secondo la nostra opinione, il pulsante per bloccare la coppa in modo che non possa essere rimossa involontariamente; oppure il coperchio antischizzi che permette all’utente di mantenere pulito l’ambiente, osservare lo stato della preparazione e, nel caso sia necessario, aggiungere comodamente ingredienti tramite una piccola apertura sulla parte superiore.

Prezzi delle impastatrici elettriche versatili

I prodotti versatili, inutile dirlo, si propongono con prezzi superiori alla media delle impastatrici. Come abbiamo già detto in precedenza l’investimento è giustificato dalla comodità, durevolezza e facilità di utilizzo dei prodotti. 

Le impastatrici elettriche versatili possono avere prezzi che vanno dalle due centinaia di euro, fino al migliaio. Ovviamente i prodotti di fascia estremamente alta e con prezzi a 4 cifre sono da considerare come investimenti professionali, utili in molti aspetti della cucina, con molte più funzionalità di quelle descritte in questa guida. I prodotti di fascia media, invece, dovrebbero aderire perfettamente ai prodotti descritti nella guida di oggi, caratteristiche secondarie incluse, proponendosi con prezzi non superiori ai cinquecento euro, ma sicuramente non inferiori ai trecento. La fascia bassa si presenterà con lo stretto indispensabile per essere considerata versatile, senza funzioni secondarie e sicuramente con qualche difetto, per cifre inferiori ai duecento euro.

Detto questo possiamo avviarci verso la conclusione della nostra guida completa all’acquisto delle impastatrici elettriche versatili, speriamo vi sia stata utile. Vi ricordiamo che con poche veloci letture sul nostro sito potrete acquisire moltissime informazioni utili sul mondo delle impastatrici elettriche. Abbiamo un’ampia scelta di articoli tra cui recensioni, guide all’acquisto, approfondimenti e molto altro ancora.

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali.
Arte, lettura, illustrazione e fotografia… per lavoro e per passione!

Back to top
menu
Impastatrici e Planetarie