Migliori impastatrici orbitali: guida alla scelta e all’uso

Una delle domande che ci viene posta più spesso dai nostri utenti è la seguente: “qual è l’impastatrice migliore?”. Una domanda del tutto lecita che però, per l’utente, esperto apre ad un mare di variabili e considerazioni che potrebbero confondere ancora di più l’utente che si approccia per la prima volta all’acquisto di un’impastatrice. Probabilmente, in un negozio fisico, la miglior impastatrice diventerebbe automaticamente quella più venduta, oppure quella dalla quale il venditore ottiene un maggior guadagno.

D’altra parte invece, nei negozi online, è quasi sempre il prodotto più economico ad essere il più acquistato e il più popolare, anche se un prezzo basso non significa sicuramente un alto livello di qualità. Nella guida di oggi abbiamo deciso di usare tutte le informazioni da noi raccolte durante la scrittura delle nostre numerose guide per aiutarvi a scegliere la migliore impastatrice sul mercato, secondo le vostre esigenze.

Introduzione: che cosa rende un’impastatrice migliore di un’altra?

Il primo punto da affrontare, per iniziare con il piede giusto la nostra guida odierna, riguarda la definizione di “migliore” nel campo delle impastatrici. Capire questo aspetto è fondamentale per procedere oltre. 

Se si considera il puro aspetto pratico e della funzionalità principale di una impastatrice ci si rende facilmente conto che tutti i prodotti appartenenti a questa categoria, dal più costoso al più economico, funzionano allo stesso modo e danno, bene o male, gli stessi risultati. Per cui non esiste un’impastatrice che “funziona meglio” oppure una che sia in grado di migliorare il gusto di un impasto. Fondamentale per procedere oltre è il concetto che le impastatrici aumentano di prezzo e di qualità grazie alle funzionalità extra, agli accessori e tutti quegli aspetti “secondari” che vengono implementati sul prodotto.

Il secondo aspetto che può rendere un’impastatrice migliore è determinato da quanto il prodotto possa tornarci utile per i tipi di preparazioni che vogliamo preparare più spesso. Insomma, come per molti altri prodotti, sono le nostre esigenze a determinare quali siano i prodotti migliori per noi e per la nostra cucina. 

Il terzo ed ultimo aspetto che influisce sulla valutazione che dobbiamo fare dell’impastatrice prima di acquistarla è, ovviamente, relativo al prezzo. Inutile dire che alcuni prodotti di questa categoria richiedano investimenti fin troppo onerosi per far sì che la maggior parte degli utenti possano acquistarli. In particolare, il prezzo in relazione alla qualità ci fornisce il rapporto qualità prezzo del prodotto.

Quindi, riassumendo quanto detto nei precedenti tre paragrafi notiamo subito che non si tratta, a questo punto, di scegliere il prodotto “migliore”ma, piuttosto, di scegliere il prodotto più adatto alle nostre esigenze. Vedremo nelle prossime sezioni della guida come fare!

Impastatrici migliori di fascia bassa: per chi sono pensate

Ovviamente un utente inesperto non può sapere quale prodotto sia migliore per le sue esigenze. Abbiamo quindi deciso di dedicare questa sezione, e le prossime, a spiegare cosa offrono e per chi sono pensate le tre principali fasce di prezzo delle impastatrici, così da aiutarvi a scegliere!

Partiamo dalla categoria meno costosa e più accessibile a tutti gli utenti: le impastatrici di fascia bassa. Il prezzo dei prodotti raccolti da questa categoria può variare dagli ottanta o novanta euro ed arrivare fino ai cento o centocinquanta. Inutile dire che anche in questo caso si tratta di un investimento importante che, tuttavia, risulta comunque economico se paragonato con le altre fasce di prezzo.

Per chi è pensata la fascia bassa di prezzo? Fondamentalmente la fascia bassa di prezzo è pensata per poter dare a tutti coloro che pianificano di usare saltuariamente la propria macchina per realizzare preparazioni semplici. Consigliamo di considerare i prodotti protagonisti di questa categoria come “aiuti” in cucina e non come macchine che si occupano della preparazione completa dell’impasto dall’inizio alla fine. Infatti, le impastatrici di fascia economica, richiedono comunque moltissima attenzione e esperienza nella preparazione di impasti da parte dell’utente che dovrà seguire in ogni caso la procedura per assicurarsi un risultato ottimale. 

Un buon rapporto qualità prezzo, solitamente, si può individuare su quei prodotti che costano dai cento ai centoventi euro. Come sempre vi consigliamo di affidarvi a brand solidi e ben conosciuti, così da assicurarvi la miglior qualità.

Impastatrici migliori di fascia media: per chi sono pensate

La fascia di prezzo media è un’enorme categoria in cui vengono raccolti moltissimi prodotti dalle caratteristiche e dalle funzionalità differenti. Inutile dire che questi prodotti non hanno nessuna limitazione su quello che possono e non possono fare, anche a fronte di un prezzo che può essere due o tre volte maggiore rispetto a quello della fascia bassa. Per duecento o trecento euro, un prodotto di fascia media, può presentare numerosi accessori, molte funzionalità utili e un livello di qualità eccellente. 

Per chi sono pensati questi prodotti? I prodotti di fascia media sono da pensare come il tramite tra il prodotto amatoriale e quello professionale. Insomma si tratta di prodotti le cui funzionalità dipendono moltissimo da quale sia, dei due estremi, quello a cui si avvicinano di più. In ogni caso la fascia media è un ottimo modo per assicurarsi un prodotto dalla buona qualità, con buone funzionalità e altrettanti accessori utili. 

Impastatrici migliori di fascia alta: per chi sono pensate

Veniamo ora ai prodotti che richiedono l’investimento più oneroso tra quelli che tratteremo nella guida di oggi. Le impastatrici di fascia alta sono pensate per professionisti e vengono acquistate a fronte di un ritorno economico dovuto all’ambito professionale in cui vengono utilizzate. Insomma, le si compra perché si ha la sicurezza di recuperare la spesa con i guadagni della propria attività. Inutile dire che per l’impastatore di pizza della domenica questi prodotti sono eccessivi e rappresenterebbero una spesa completamente inutile in quanto, come detto all’inizio,le impastatrici portano allo stesso risultato indipendentemente dal prezzo.

Ed è con quest’ultima osservazione che concludiamo la nostra guida completa all’acquisto della migliore impastatrice sul mercato, secondo le vostre esigenze. Vi ricordiamo di fare un salto sul nostro blog dove potrete trovare moltissime altre recensioni, guide, articoli e approfondimenti con argomento centrale le impastatrici elettriche, sicuramente troverete qualcosa di utile per l’acquisto.

Nel mio studio grafico, mi occupo di: grafica pubblicitaria con soluzioni eco-sostenibili, web design, grafica per eventi, grafica per il web e la stampa, ed illustrazione. Inoltre, da tempo collaboro con aziende e case editrici per la redazione di articoli e contenuti multimediali.
Arte, lettura, illustrazione e fotografia… per lavoro e per passione!

Back to top
menu
Impastatrici e Planetarie